Applicazioni

Per un approccio multidisciplinare

Image module

La versatilità di SiXDEVICE

L’utilizzo di SiXDEVICE è indicato in quelle categorie professionali che si occupano della riabilitazione funzionale:

  • degli aspetti comportamentali, emozionali, psicologici;
  • dell’apparato motorio e coordinazione muscolo/scheletrica;
  • dell’articolazione mandibolare e posizione della lingua;
  • dei processi di lettura, linguaggio e apprendimento;
  • della visione;
  • delle discipline che si avvalgono di un approccio globale.
IL VALORE AGGIUNTO

PER IL PROFESSIONISTA

Il SiXDEVICE lavora dal sistema visivo a quello generale per predisporre l’organismo ad accettare qualunque modalità di intervento per:

988A8082
  • aprire la consapevolezza
  • accedere ai programmi che il sistema ha in dotazione e renderli disponibili in modalità automatica;
  • liberare dai compensi e rendere disponibile il soggetto a recepire informazioni a 360°;
  • migliorare la percezione interna per aprirla all’esterno sdoganando la propriocezione;
  • migliorare il sistema motorio attraverso il sistema sensoriale: ottimizzare la libertà dei movimenti, del respiro e la resa bio-meccanica;
  • riposizionare la libertà ed ampliare la gestione multisensoriale con benessere fisico, mentale ed energetico.

Versatilità

SiXDEVICE è lo strumento che facilita, aumenta l’efficacia e la potenzialità dell’attività del professionista per la versatilità di applicazione e l’immediata risposta dell’organismo.
Facilita l’accessibilità al sistema sensoriale attraverso le procedure e metodiche in uso. È la chiave per raggiungere più persone con effetti e tempi non ottenibili con altri metodi.

Aree specifiche di applicazione

  • Lettura faticosa, lenta, poco piacevole con sforzo di concentrazione e comprensione; necessità di rileggere più volte.
  • Stress e fatica da sostenuta applicazione alla scrivania e PC.
  • Scarsa qualità visiva con annebbiamento durante / fine giornata o negli spostamenti visivi.
  • Impegno nel gestire i due occhi per mantenere una visione singola.
  • Necessità di inclinare, ruotare la testa o chiudere un occhio durante gli impegni attentivi.
  • Fatica nel mantenere l’attenzione visiva su elementi di interesse presenti nella stessa area con necessità di distogliere lo sguardo.
  • Coordinazione motoria goffa e impacciata, collisione con oggetti; inciampo frequente; movimento prudente e ponderato nel giocare, scendere le scale, afferrare o ribattere una palla.
  • Imprecisione nello scrivere all’interno dello spazio delle righe, nell’allineare colonne di numeri, nel colorare negli spazi del disegno. Scrittura con il foglio ruotato.
  • Disequilibrio, insicurezza nei movimenti, vertigini, disorientamento, presenti anche in seguito a colpi di frusta, incidenti stradali, cadute da cavallo, sci, tuffi, scivolate; danni neurologici (Ictus, ischemia); età senile.
  • Andatura poco fluida, insicura, non lineare, sbilanciata sulle punte, appoggio podalico non uniforme con pressione sui calcagni, peso corporeo non bilanciato.
  • “Visione con paraocchi” nel camminare, guidare, lavorare, sport; difficoltà a fare caso alle cose a fianco.
  • Scarsa esplorazione dello spazio, camminata con sguardo in basso; frequente collisione con mobili, stipiti, oggetti laterali.
  • Lettura con movimento della testa; perdita frequente del segno leggendo o copiando dalla lavagna. Inversione, salti, omissione di lettere o parole.
  • Fatica a trovare oggetti circondati da altri elementi, come possono essere i prodotti sugli scaffali del supermercato e la segnaletica stradale.
  • Insofferenza, disequilibrio e ridotta concentrazione in presenza di stimoli dinamici presenti in classe, open space, supermercato, centro commerciale, auto, parco giochi, scale, sport e ballo.
  • Cefalea persistente e spesso invalidante presente nelle funzioni di attenzione e concentrazione.
  • Alterata libertà dei movimenti del collo, spalle ed articolazione mandibolare ATM (serraggio, scatto all’apertura, latero-deviazione).
  • Cervico brachialgia.
  • Disagio, stanchezza generale, perdita di energia.
  • Riposo non rilassato con risvegli notturni e crampi.